Chi siamo

Dal 2015 Rovigo CVB è il punto di riferimento della promozione di Rovigo e della sua provincia come “destinazione turistica” per viaggi Leisure e Business.

Scroll

Rovigo Convention & Visitors Bureau collega istituzioni, imprese private ed associazioni, affiancando nella promozione territoriale la Camera di Commercio Venezia-Rovigo e nella promozione dell’arte e della cultura le principali istituzioni culturali della città ed in particolare la Fondazione Cariparo per la promozione delle mostre ai palazzi Roverella e Roncale.

Rovigo CVB è il partner ideale per chi desidera organizzare convegni, seminari, eventi culturali e sportivi, post meeting-incentive, mettendo a disposizione le proprie competenze e facilitando la ricerca delle strutture e dei servizi turistici più rispondenti ai diversi bisogni.

Rovigo Convention & Visitors Bureau fa parte di Venice Region Convention Bureau Network, ente che raggruppa i vari Convention & Visitors Bureau presenti nelle varie province del Veneto.

Foto – villa badoer (sistema colori, saturazione, contrasto per dare luce più calda)

Rovigo CVB persegue gli obiettivi seguenti:

  • affiancare i diversi portatori d’interesse – pubblici e privati – nell’avvio e nella gestione di aggregazioni orientate allo sviluppo di piani strategici di “destinazione” capaci di valorizzare l’offerta turistica locale allo scopo di renderla sempre più competitiva;
  • promuovere il patrimonio storico, artistico, produttivo e paesaggistico, presente non solo a Rovigo, ma diffuso in tutti i borghi della provincia da ovest ad est, fino al Delta del Po, inserito nel 2015 nella lista delle Riserve Biosfera UNESCO – MaB;
  • sviluppare le azioni a sostegno dell’offerta dei servizi business sia per viaggi di lavoro che per eventi aziendali (meeting, incentive, convention, exhibition) o per l’avvio di nuove partnership d’impresa.

Tappe della promozione turistica

Nel 1994 nasce il consorzio turistico CARD del Po che fino al 2014 ha svolto un’intensa attività di promozione in Italia e all’estero, regolata dalle Leggi Regionali n.13 e n.33.

Nel 2013, la Legge Regionale n 11 ha modificato radicalmente i criteri di definizione degli ambiti turistici del Veneto, mutuando modelli di governance, già sperimentati all’estero positivamente, orientati alla creazione di cabine di regia pubblico-private (DMO-OGD) e ad aggregazioni complementari (Marchi d’Area) funzionali alla valorizzazione dei diversi prodotti turistici in chiave competitiva.

Nel 2014, a seguito della riforma nazionale che ha ridimensionato le funzioni della Provincia di Rovigo e dall’entrata in vigore della nuova normativa regionale, si è avviato un processo di riorganizzazione che ha dato vita all’OGD “Po e il suo Delta” per la valorizzazione dei prodotti Delta e balneare.

Nel 2014, la Camera di Commercio di Rovigo ha supportato l’avvio dell’attività di Rovigo Convention & Visitors Bureau, la cui nascita è stata promossa dalle associazioni più rappresentative del settore turismo: Confcommercio, Confindustria, Confesercenti.

X